Prima pappa che emozione

febbraio 4, 2012 § 3 commenti

20120203-235552.jpg
Il pediatra ieri ci ha dato il via allo svezzamento e ci ha preparato la ricettiva per la prima pappa standard, piena di tutto uguale per tutti.
Bene ho buttato via il foglietto e ho cominciato a modo mio :-)
Carota passata, e per ora bon!

Annunci

La Candelora

febbraio 2, 2012 § 1 Commento

Quando vien la Candelora
dall’inverno semo fora,
ma se piove o tira vento,
nell’inverno semo dentro.

Quand’era piccola era mia madre a fare le crêpes e noi gironzolavamo lì intorno per tutto il tempo, cercando di rubarle calde e fumanti, rimediando solo un sacco di mestolate.

In Francia, infatti, la Candelora (Chandeleur) è conosciuta soprattutto per essere il giorno delle crêpes.

À la Chandeleur, Quéré fait des crêpes jusqu’à pas d’heure

Ecco la ricetta segreta “ad occhio” delle galettes della mamma normanna (per 12 galettes):

– una dose di farina bianca (100 gr)
– due dosi di farina saracena (200 gr)
sale, 1 uovo
– prendere una frusta e girare versando acqua gasata e aggiungere un uovo finché non si ottiene un composto à peine, à peine liquide, salare e lasciare riposare due ore (se dopo due ore è per caso troppo spesso, si può aggiungere ancora un po’ di acqua gasata)
– imburrare una poêle bretonne (padella di acciaio o simile), versare un mestolo di composto, distribuirlo con gesto lesto del polso su tutta la superficie della padella e dopo due minuti girarla e cuocere dall’altro lato
– disporre tutte le galettes su un piatto e farcirle con ingredienti salati a piacere.

La Chiesa Cattolica il 2 febbraio celebra la Presentazione del Signore, popolarmente chiamata festa della Candelora, perché in questo giorno si benedicono le candele, simbolo di “luce per illuminare le genti”, come, secondo la tradizione cristiana, il bambino Gesù venne chiamato dal vecchio Simeone al momento della presentazione al Tempio di Gerusalemme, che era prevista dalla legge giudaica per i primogeniti maschi. La festa è anche detta della Purificazione di Maria, perché, secondo l’usanza ebraica, una donna era considerata impura per un periodo di 40 giorni dopo il parto di un maschio e doveva andare al Tempio per purificarsi: il 2 febbraio cade appunto 40 giorni dopo il 25 dicembre, il giorno di Natale.

p.s. è anche ilmitico giorno della marmotta :-)

Bianca come la neve

febbraio 1, 2012 § Lascia un commento

20120201-013051.jpg

Sono andata a lavorare con il bimbo, siamo usciti presto, abbiamo comprato qualcosa per il pranzo e ci siamo chiusi al calduccio dello studio.
Ci ho messo tutto il giorno per fare un lavoro che altrimenti avrei sbrigato in poche ore.
Io seduta per terra con il portatile sulle gambe lui sul tappetone a tintinnare i pendaglietti della palestrina, poi io e il papà abbiamo pranzato e lui ha fatto un po’ di ciuccetta poi nanna sul tappetone con miriadi di coperte e lí io ho innescato il turbo e ho disegnato alla velocità della luce “no, non mi parlare devo fare più possibile finché dorme!”, “no, non posso guardare le notizie”,”no, non posso rispondere al telefono, devo andare avanti più che poooosooo!”. Poi il piccolo si sveglia, giochiamo un po’, una mano su di lui e una sulla tastiera. Di solito quando lo porto in studio ogni due ore usciamo un po’, ma oggi faceva freddo.
E poi alle otto finalmente riesco a finire, mando la mail e ci prepariamo per uscire.
“Mi dispiace che ti ho fatto stare tutto il giorno qui!” gli sussurro e poi mando un sms alla mia amica.
“consegnato, domani libera, andiamo al centro infanzia ad oltranza”.
“domani asili chiusi ” mi risponde lei subito.
“noooooo, ma perché????
E poi esco in strada e lo scopro, non c’è nessuno in giro ed é tutto bianco, é bellissimo e c’é silenzio. “Meno male che siamo stati tutti al calduccio, facciamo due passi, attento a non scivolare, mettigli la sciarpa intorno al marsupio, non cadere! Magari domani lavoriamo da casa”.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2012 su Pomme de reinette et pomme d'api 's Blog.